Il Trentino che NON si dimentica


LO SPIRITO DELL’ALZHEIMER FEST IN 12 VIDEO


L’Alzheimer Fest è una manifestazione nata nel 2017 per iniziativa di un gruppo di malati, familiari, medici e operatori di diverse parti d’Italia, Trentino compreso.

Mette al centro i bisogni e i desideri di una parte sempre più vasta di popolazione: le persone affette da una forma di demenza.

Persone che affrontano ogni giorno il dramma legato al degrado cognitivo. E che non per questo smettono di amare, emozionarsi, vivere. L’Alzheimer Fest vuole celebrare queste persone, non banalizzare le malattie di cui soffrono.

Vuole sensibilizzare la società per ridurre la vergogna, lo stigma e la solitudine che troppo spesso avvolgono i malati e le loro famiglie.

Gli ingredienti sono quelli di una festa che non esclude nessuno. Musica, arte, letteratura, eventi conviviali, ma anche approfondimenti e aggiornamenti sullo stato della ricerca e sulle migliori forme di cura. Un evento quanto possibile gioioso dove tutti sono chiamati a partecipare. Senza dimenticare le difficoltà e i problemi. Anzi: cercando strade per affrontarli insieme.

“Il Trentino che NON si dimentica” è il titolo che abbiamo dato a una serie di 12 filmati sull’Alzheimer Fest che si terrà a Levico Terme dal 14 al 16 settembre 2018, con il patrocinio della Provincia Autonoma di Trento. Raccontano lo spirito dei protagonisti. Chi viene, chi lo sostiene, chi ci mette l’anima, chi un sorriso. L’idea di fondo: “La malattia non toglie di mezzo la vita”.

Il bigino dell’Alzheimer Fest

(con immagini e protagonisti di Gavirate 2017)

Dove e quando tu verrai: le domande di Lucio Gardin

Lucio Gardin e Silvano Mutinelli, un grande comico e una grande spalla, alle prese con il tormentone del “dove-quando tu verrai” (a Levico Terme, dal 14 al 16 settembre, naturalmente)

E’ importante: parola di Reinhold Messner

Salire insieme all’Alzheimer Fest. Perché è importante? Ce lo spiega una guida d’eccezione: Reinhold Messner

L’amore e la malattia: Loredana Cont e le “giardiniere” di Bolzano

Loredana Cont, grande anima trentina, e le signore “giardiniere” di Bolzano (con un “bel gnocchetto” di artista al seguito). Fiori che non appassiscono: “La malattia non toglie di mezzo la vita”

Il dolce della vita: Loris Oss Emer con le signore dello strudel

Occhio all’errore: ha sbagliato siringa Loris Oss Emer per guarnire le torte dell’Alzheimer Fest? Hanno sbagliato posto le signore che preparano lo strudel? In ogni caso, dolce deve essere la cura

In forma: Melania Corradini “sfida” i camminatori di Bezzecca

La sciatrice Melania Corradini al cancelletto di partenza. Seguita da un gruppo di “racchette” che vanno spedite (ma non troppo). Sono fuori stagione? Chi arriverà prima a destinazione?

Tra il dire e il fare… i Bastard Sons of Dioniso e l’Orchestra d’Argento (hanno le idee chiare)

Ahi ahi ahi ahi, i Bastard hanno trovato musica per i loro denti. E l’Orchestra ha trovato nuovi elementi. Perché tra il dire e il fare…

Benessere: il tuffo di Francesca Dallapè e il “miracolo” delle Terme

Francesca Dallapè si tuffa dal trampolino. La signora Lidia fa le cure termali. In quale “vasca dei miracoli” si potrebbero mai incontrare?

Non solo umani: ascoltate, gente, gli amici a quattro zampe

Il signor Natale con il suo gregge (a metà). Gli amici cani dei residenti di Via Veneto a Trento. Storie di animali, carezze e umanità

La memoria condivisa: Due Madri, nonni e bambini (più Segantini)

A Levico bambini e anziani ricordano come si fa il burro. Dal burro si risale alla mucca. Dal disegno sulla parete al dipinto di un grande trentino, che in un museo di Milano incanta un nonno smemorato e il suo nipotino. Tutto si tiene? L’estasi, eccola qua

La bellezza che non passa: Alice Rachele Arlanch (Miss Italia) e Maria (Miss Dàlmedre)

La signora Maria, che vive a Pergine Valsugana, e Alice Rachele Arlanch, Miss Italia 2017. Due donne speciali che svelano il loro segreto di bellezza (con un abito di seta e dàlmedre)

Lassù per le montagne: il Coro Valsella e l’alpinista (quasi) solitario  

Diamoci una voce: con una guida alpina, o in compagnia del Coro Valsella…

In viaggio verso Levico (Hendel permettendo)

… Comodamente in pulmino o sbuffando come Paolo Hendel. Con le gambe o con il pensiero:
Levico, arriviamoooooo

A tutto Alzheimerfest !