Ha cominciato Vivian Lamarque: cinque versi e ha passato la staffetta a Franca Grisoni, che ha subito rilanciato a Pasquale Di Palmo, che ha passato ad Alberto Bertoni, e subito la parola poetica è andata di corsa a Roberta Dapunt, Flavio Pagano, Fabiano Alborghetti. La stanza numero otto è di Enza Silvestrini e poi sono arrivati Giusi Quarenghi, Giuliano Scabia, Beppe Sebaste, Stefania Scateni, Cesare Lievi e Bruno Tognolini. Gran finale: Giovanna Baglione. Il tutto con la regia invisibile di Michele Farina.

Leave a Comment